Cos’è un server LDAP? Cercando informazioni con i motori di ricerca ho trovato che può essere immaginato come un elenco del telefono o pagine gialle. Se è cosí, mi domando che senso ha usare un server LDAP quando la stessa funzione può essere eseguita in maniera assai efficiente da un database (ad esempio mySQL). Quindi in particolare chiedo, quali differenze ci sono tra un database e un sistema LDAP e in quali casi è preferibile usare LDAP?

Salve! Vorrei una risposta alla seguente domanda: Quando si naviga su Internet, non si è completamente anonimi… Infatti appena attivato il collegamento il computer dell’utente invia una richiesta per ottenere l’indirizzo IP che identifica univocamente il nodo. Però, da quello che ho capito, l’indirizzo IP non viene assegnato in modo permanente all’utente ma viene invece adottato uno schema di assegnazione dinamica degli indirizzi, ovvero l’indirizzo IP viene assegnato al momento del collegamento da parte dell’utente e può quindi essere riutilizzato per un altro collegamento quando l’utente si disconnette. La mia curiosità è questa: attraverso l’indirizzo IP, è possibile risalire all’utente che ha visitato un sito in un dato giorno/mese/anno e orario? Inoltre è possibile rendersi completamente anonimi in rete mascherando in qualche modo l’indirizzo IP?

vorrei avere qualche lume, eventualmente corredato di semplici esempi, sulla differenza nello studio della logica fra sintassi e semantica. in particolare non capisco perche’ si parli di ”significato” soltanto in relazione alle condizioni di verita’ mentre nel linguaggio comune capire il significato di una espressione mi sembra che preceda lo stabilire se questa e’ vera o no. Grazie!

Sono riuscito a creare un procedimento per convertire un numero decimale in frazione, basato sulla nota regola pratica descritta sui libri di matematica ma è poco adatto come routine di un programma per computer: si ottiene una procedura piuttosto complicata, lenta e poco elegante, anche se devo dire che funziona abbastanza bene. Infatti per utilizzare la regola suddetta devo prima separare la parte intera e quella decimale del numero di partenza, trasformare la parte decimale in un vettore di byte che rappresentano le singole cifre, quindi individuare, se c’è, un gruppo di cifre che si ripete (cosa che richiede la scansione del vettore per diverse volte), quindi contare le cifre dell’antiperiodo, la lunghezza del periodo e da queste informazioni costruire il numeratore e il denominatore della frazione. Se esistesse un algoritmo più semplice per ottenere lo stesso risultato mi piacerebbe conoscerlo. Grazie

Si sente sempre parlare in tema di Housing di banda configurata per la connettività internet. Vorrei sapere quanto traffico (in Gb) le seguenti ampiezze di banda di un Web Server possono sopportare in maniera decente (tempi di download delle pagine del sito accettabili): 64 kbps 128 kbps 256 kbps 512 kbps 1024 kbps 2048 kbps E quindi inversamente quale banda è necessaria per “reggere” i seguenti GB di traffico: 50 Gb 100 Gb 250 Gb 500 Gb Premetto che non consco il rapporto visitatore/traffico medio generato

Avendo una “stringa alfanumerica con caratteri ASCII di 256 caratteri” (quindi lunghissima) e’ possibile convertirla in formato numerico attraverso un algoritmo. Tutti concordano,ma il problema e’ che il numero che si ottiene e’ molto grande in termini di cifre e quindi si discute sul fatto se tale numero (es.di 32 cifre) e’ possibile comprimerlo in un NUMERO corrispondente compreso tra “6 e al massimo di 13 cifre” e tale che il numero corrispondente se esiste in forma compressa puo’ poi essere RITRASFORMATO con lo stesso algoritmo nel numero piu’ grande e successivamente anche alla stringa di 256 caratteri alfanumerici. Esiste cioe’ la reversibilita’ bidirezionale tra stringa e numero compresso?

La mia domanda riguarda l’ambito informatico, avendo già letto una vostra risposta ad un utente sull’argomento “riconoscimento vocale”, vorrei , se è possibile, sapere qualcosa di più specifico sul tema riconoscimento vocale basato sull’estrazione di caratteristiche tipiche del tratto vocale. In particolare se c’è un’unica caratteristica per ogni persona che permetta di distinguere due differenti voci, e quindi qual’è? Inoltre se ci sono dei software in commercio che permettano di studiare i diversi timbri di voce e quali sono? Oppure sapere solo dove posso andare a reperire argomenti su tale tema.

Vorrei sapere quali sono le tecniche attualmente usate, soprattutto in ambito forense, per il riconoscimento della voce di un indagato, a partite da un campione di test prelevato tramite intercettazioni telefoniche. Essendo interessata all’argomento (devo produrre una tecnica per tale riconoscimento), vorrei sapere lo stato dell’arte. Ringraziandovi anticipatamente, vi saluto cordialmente.

1. In cosa consiste la compressione dei file (in particolare nel formato .zip)? 2. Vorrei sapere che superficie richiede la memorizzazione di un bit e l’estensione dei “confini” tra bit contigui. Da che cosa dipende la crescita della quantità di bit memorizzabile in supporti delle stesse dimensioni(superficie) (rispetto a poco tempo fa) e che cosa succede fisicamente quando un file viene zippato o detto in altro modo, perché non si salvano normalmente i file già zippati risparmiando spazio sui supporti?

Sono una neofita del computer e di internet, sono riuscita ad imparare discretamente ad usare alcuni programmi, ma sono molto curiosa di sapere come esattamente funziona un comuter, i suoi sistemi operativi, etc., insomma come pensa! Vorrei sapere se esistono dei manuali alla portata del “profano”, quindi “di base”, per capire queste cose. Le librerie pullulano di libri per usare Word, Excel, ma non è questo che mi interessa.

Sono un chimico con l’hobby della matematica uso Mathematica del Wolfram e quindi non ho problemi per trovare Mod[a,b]. Anche per trovare l’approssimazione all’intero più vicino uso Floor[c]; usando linguaggi di programmazione tipo qbasic tbasic ecc.. le operazioni Mod e Int si possono fare tranquillamente ma quando il numero eccede un certo valore il programma va in overflow. Problema: esiste un algoritmo matematico che permetta di calcolare Mod o Int quando i numeri sono molto grandi (es 10^40) senza usare Mathematica?