Volevo rispondere al tema sugli ufo proposto precedentemente da un lettore. Mi permetto però di fare prima una lunga, ma necessaria premessa. Personalmente ho molta stima di Piero Angela, perché ha contribuito alla divulgazione di una sana mentalità scientifica nel nostro paese. Ed è fondamentale il suo intervento teso ad arginare il diffondersi di una mentalità medioevale nel nostro paese confermata dal dilagare di cartomanti, presunti maghi e fattucchiere nelle nostre televisioni. Però bisogna fare delle precisazioni. Innanzitutto lui non è uno scienziato, ma solo un divulgatore, cioè un giornalista. Considerazione non troppo scontata. Inoltre anni fa vidi alcuni servizi aberranti che non avevano nulla di scientifico nel loro svolgimento. Uno di essi era quello in cui si tentava di dimostrare che i rabdomanti erano tutti fasulli con un esperimento. Esso consisteva nel far passare dell’acqua all’interno di tubi metallici ricoperti poi con della terra per vedere se poi essi erano capaci di individuare il percorso dell’acqua. Io personalmente non credo alla rabdomanzia, ma riconosco che quell’esperimento era stato condotto in maniera non scientifica, perché in tal caso si sarebbe dovuto riprodurre un ambiente naturale e non far passare dell’acqua dentro dei tubi metallici. Ma il servizio più aberrante fu quello in cui si “dimostrava” con una livella che un strada in cui gli oggetti risalivano in salita non era altro che un falso piano. Ignorando che la livella non risponde altro che a quelle stesse leggi che consentono agli oggetti di risalire, e quindi se gli oggetti la risalivano è normale che anche una livella avrebbe indicato come discesa quella che sembrava una salita. Voglio dire che a prescindere dalle cause che originavano tale fenomeno, squilibrio di massa o effetto ottico, la livella avrebbe in ogni caso come discesa la presunta salita. Trovo assurdo che si possano propinare simili esperimenti. E trovo ancora più incredibile che nessuno abbia mai mai criticato a suo tempo tali incongruenze nei loro approcci “scientifici”. Invito chiunque a smentire questa mia osservazione sugli esperimenti fatti. In ogni modo con questo non voglio offuscare i suoi altri indiscussi meriti, ma solo dire che non bisogna essere presuntuosi in campo scientifico, specie quando non si appartiene a questo campo. La scienza è piena di casi in cui l’arroganza di alcune persone non ha fatto altro che ritardare scoperte che poi si sono rivelate interessantissime. Non si può chiudere gli occhi di fronte al fenomeno ufologico, che presenta lati indiscutiblimente interessanti, anche se, come spesso accade, avrebbe bisogno di essere ripulito da tutte quelle speculazioni fatte da parte di chi tenta di approfittare di tale business. Grazie

Salve, vorrei chiedere la sua opinione e quella della comunità scientifica riguardo al fenomeno della psicofonia (o transcomunicazione strumentale), cioè la possibilità di intercettare, di solito tramite una radio, voci o vere o proprie comunicazioni che molti reputano venire dall’aldilà. L’incredibilità di tutto ciò sta soprattutto nel fatto che vi sono ore e ore di registrazioni al riguardo, che provano l’esistenza di un nuovo fenomeno ancora inspiegabile. Faccio i complimenti per il sito e il servizio offerto.

In un numero del dicembre 1998 della rivista “Scienza e Paranormale” Intitolato “Strano, ma vero” e’ descritto il caso di una bambina, Ilga Kirks, che poteva “ascoltare” il pensiero degli altri. Molti pensarono ad un fenomeno di telepatia, ma in seguito si scopri’ che la bambina era capace di riconoscere le vibrazioni dell’aria prodotte dai movimenti dell’apparato vocale, dato che l’atto di pensare si accompagna a movimenti muscolari di cui il pensatore non e’ consapevole e l’intero apparato vocale, comprese lingua e laringe, si muove. Si trattava quindi non di un fenomeno paranormale, ma di una forma di iperacuita’ sensoriale. Vorrei sapere se e’ stato sperimentalmente dimostrato che l’atto di pensare puo’ produrre vibrazioni dell’aria, forse si tratta di suoni di una particolare frequenza? Da un punto di vista scientifico, neurofisiologico, come si puo’ spiegare questa insolita iperacuita’ sensoriale?

Sono capitato in questo sito perche’ volevo sapere se c’era una influenza della luna sull’imbottigliamento del vino! Ho avuto la risposta. Di tutto quello che ho trovato scritto di altri argomenti sono d’accordo TRANNE sull’argomento Bioritmi. Posso dire con certezza che esaminando il mio bioritmo trascorso, ho riscontrato la precisione in cui gli avvenimenti importanti (che nell’arco di 50 anni come nel mio caso possono essere solo 7 o 8) si sono verificati puntualmente nei giorni probabili che indica la lettura del grafico. Ci sono stati altri avvenimenti importanti nella mia vita che saranno capitati al di fuori del grafico, ma QUELLI “veri” erano al posto giusto. Ora io non traccio piu’ grafici futuri per non essere influenzato. La mia considerazione ora e’ che “se deve succedere qualcosa succedera’ in uno di quei giorni critici che indicano i Bioritmi”. Vorrei sapere la vostra risposta. P.S.: Ho letto da qualche parte che da quando a Tokyo una Agenzia di Taxi ha applicato i turni di riposo ai conducenti secondo i loro bioritmi, gli incidenti sarebbero diminuiti del 30%.

Salve, ho scoperto il vs. sito per pura combinazione e siccome sono convinto che nulla e’ per caso vi voglio raccontare un fatto che mi e’ accaduto circa due anni fa. Premetto che cio’ che’ e’ accaduto non e’ accaduto solo a me a anche a mia moglie che era presente. Nel 1984 e’ morto mio padre, come sempre in questi casi si lasciano dietro domande e risposte mai fatte e mai ricevute. Comunque a parte qualche sogno premonitore non ho mai avuto certezza di un eventuale contatto. Cerchero’ a questo punto di spiegare cosa mi e’ successo: ci trovavamo io, mia moglie, mio figlio di 4 anni a dormire nella stanza da letto di mia madre a Genova, eravamo infatti in visita di cortesia. Durante la notte mi sveglia il pianto insistente di mio figlio che dormiva nel suo lettino trasportabile e, senza alzarmi dal letto nel buio della stanza vedo una luce circolare sfocata ma potente davanti ai miei occhi che (a questo punto entra in scena mia moglie che mi dice di avere la sensazione di una presenza nella stanza) diventando sempre piu’ piccola si dirige verso il soffitto e scompare. A questo punto mio figlio smette immediatamente di piangere e rassicurando mia moglie del fatto che non ci fosse nessuno nella stanza mi riaddormento senza dirle della “luce”, fra l’altro la cosa che mi ha fatto pensare e’ stato il senso di tranquillita’ che mi ha pervaso immediatamente dopo facendomi dormire senza paura. Al mattino mia moglie mi ricorda l’accaduto ed insiste nel dire che si era svegliata sentendo una presenza su di lei, come se una persona la stesse guardando, ma la cosa particolare fu che lei non aveva visto nessuna luce. Sinceramente non so cosa possa essere stato, vi escludo categoricamente che qualcuno possa essere entrato in casa in quanto oltre a noi in casa c’era anche mia madre che dormiva in un’altra stanza e che l’appartamento e’ provvisto d’inferriate alle finestre e di porta blindata (siamo a Genova!!) e comunque nulla mancava dalla casa, e l’anno scorso, su insistenza di un’amica, ho preso contatto con una persona che pratica scrittura medianica (Paola Bettali di Parma, la conoscete? se si, siete in grado di darmi notizie sulla sua affidabilita’?) e rivolgendo la domanda “se fosse stato mio padre ” la risposta fu : “….sono rimasto con voi in quel miracolo della pianta (?) e in quelle immagini che tu riesci a percepire…….tra il sonno e la veglia….” Questo e’ quanto, cosa e’ successo? P.s.: Mio padre mori’ nel 1984, si ammalo’ ad Agosto e mori a Dicembre, la cosa che mi ha segnato e’ stato che da Marzo del 1984, mentre era in procinto di lasciarci mio nonno (suo padre), io ebbi ripetuti sogni premonitori riguardando la morte del nonno ed in particolare di mio padre. Infatti feci piu’ sogni ricorrenti nei quali comunicavo a persone che mio padre stava morendo di cancro e a Marzo nessuno sospettava nulla in quanto mio padre fece, appunto a Marzo, una serie di esami presso un centro specializzato e il commento sull’esito degli esami fu “lei puo’ fare a 51 anni addirittura l’astronauta” …sic! Durante la malattia mio padre fece un sogno , ripetuto piu’ volte, che lo lascio’ interdetto , infatti lo racconto’ cosi’: “sapete ragazzi, a me e mio fratello, sono alcune notti che sogno che mi chiamate perche’ al telefono c’e’ il nonno che mi vuole parlare ma quando prendo la cornetta non c’e’ piu’ nessuno…”.

Salve, recentemente mi sono recato in Calabria e ho incontrato delle persone che sostenevano di togliere il malocchio alla gente, data la mia scarsa disposizione mentale non ho creduto a una sola parola di quanto mi dicevano. Un fatto pero’ mi ha incuriosito in quanto non riesco a spiegarmelo in termini chimico-fisici: durante la procedura di individuazione del malocchio esse facevano cadere alcune gocce d’olio in un piatto riempito di acqua contenente un pizzico di sale, contrariamente a quanto mi aspettavo l’olio sembrava scomparire dalla superficie dell’acqua. Potreste spiegare questo fenomeno?

Ho sentito dire riguardo all’agricoltura “biodinamica” che le piante coltivate in particolari condizioni (tenendo conto anche dei ritmi cosmici) possiedono una loro “energia vitale” che sembrerebbe essere determinabile studiando la cristallografia in soluzione acquosa di cloruro di rame (ci deve essere un unico centro di ramificazione nelle cristallizzazioni) o studiando l’emissione di fotoni. Vorrei saperne di più su questa teoria e soprattutto se sono stati fatti tentativi di spiegare fisiologicamente questa diversa cristallizzazione.

Ho seguito con grande interesse le risposte date dal Dott. Silvano Fuso soprattutto in relazione ai temi ufologici. Ne condivido pienamente i contenuti. Vorrei comunque conoscere a riguardo la sua opinione sui cosiddetti Microimpianti estratti, secondo alcuni gruppi di ufologi, dai corpi di soggetti ritenuti rapiti da alieni. Questi Microimpianti, se esistono, sono davvero stati studiati o non ne esiste traccia nella documentazione scientifica? Insomma: questi frammenti esistono oppure no? E chi li ha esaminati? Con quali risultati?

Mi chiamo Valentino, volevo farle appunto una domanda su di una esperienza vissuta poco tempo fa. Esattamente domenica 25/01/1998. Tutto è nato dopo aver letto delle informazioni sul fantasma di Vittorio Emanuele II che si aggira nella Reggia di Venaria. Dopo varie discussioni con la mia ragazza ed un mio amico, presi dalla curiosità, domenica sera ci siamo recati al castello e ci siamo appostati lì davanti; ed erano le 23.00. Dopo circa 10 minuti che parlavamo, io mi sono accorto che in una finestrella del sottotetto c’era qualcosa che si muoveva. Ho avvisato anche gli altri due e abbiamo potuto osservare, a parer mio, una cosa eccezionale. Vedemmo una forma non bene definita di colore bianco-grigiastro che si muoveva e si nascondeva all’interno della stanza. Il fenomeno è durato per tutto il tempo che siamo rimasti lì, cioè circa 20 minuti. Io, preso un po’ dallo scetticismo son voluto scendere dalla macchina ed avvicinarmi il più possibile, sono arrivato a neanche 30 mt dalla finestra e la sagoma continuava a essere lì e a fare il suo movimento. Ci è parso quasi che fosse lui che ci stesse spiando invece che noi. Abbiamo fatto tutti i ragionamenti possibili, ma niente reggeva, solo la teoria del fantasma. Ed è proprio di questo che a me piacerebbe avere conferma, se è vero che lo abbiamo visto oppure no? e se non è vero cosa poteva Essere? Volevo anche precisare che io non sono estraneo all’ambiente del paranormale, infatti leggo i tarocchi ed ho fatto lunghi studi sull’occultismo e sul paranormale.