Ho letto in una vecchia enciclopedia che l’inventore dell’antenna televisiva, il giapponese Yagi, negli anni ’30 riuscì ad uccidere un coniglio con un fascio concentrato di onde elettromagnetiche. In rete non ho trovato nulla a riguardo: è quindi una bufala? Inoltre, sarebbe tecnicamente possibile oggi utilizzare fasci concentrati di onde elettromagnetiche per produrre armi letali, o il cosiddetto “raggio della morte”?

Desidererei approfondire le differenze essenziali tra la telefonia GSM e quella E-TACS. In una precedente risposta, in modo troppo generico a mio avviso, avete detto che la potenza di trasmissione in gioco nelle SRB è la stessa, ma viene trattata in mdo diverso, massima potenza in trasmissione per l’E-TACS, variazione dinamica a secondo della rischiesta per il GSM. Ma quanto è tale potenza in trasmissione(intorno ai 50W?)? Le antenne (dipoli) di ultima generazione, come sono fatte al loro interno? Sono ripiegati a 45° e in che modo? Inoltre, per distanze molto piccole, tipo qualche centimetro o addirittura millimetri (come nel caso dei terminali appoggiati alla testa) come si calcola il Campo Elettrico relativo? Se dovesse essere proporzionale all’inverso della distanza 1/d, sarebbe enorme! Complimneti e grazie. A presto.

Ho visto che alcuni siti di radiobasi della Telecom usano 4 invece che 3 antenne. In seguito ad alcune ricerche fatte su internet ho scoperto che si tratta di siti misti, ovvero di siti che gestiscono contemporaneamete sia la rete GSM che la RETE E-Tacs. Le domande che pongo sono le seguenti: 1) Il sistema E-Tacs è un sistema a onde lunghe ? 2) Quali differenze ci sono sul livello di potenza emessa da tali siti rispetto alle normali antenne solo GSM ?