Hubble festeggia 27 anni con una ripresa di due galassie spirali

In occasione del 27° anniversario del lancio del telescopio spaziale Hubble, il 24 aprile 1990, gli astronomi hanno utilizzato il leggendario telescopio per fare un ritratto di una splendida coppia di galassie a spirale. Questa coppia stellata da’ un’idea di come apparirebbe la nostra Via Lattea ad un osservatore esterno.

La galassia di lato è chiamata NGC 4302 e la galassia inclinata è NGC 4298. Queste galassie sembrano piuttosto diverse perché le vediamo diversamente angolate. Sono in realtà molto simili in termini di struttura e contenuto.

Dalla nostra visione sulla Terra, i ricercatori riportano un’inclinazione di 90 gradi per NGC 4302, che è esattamente di lato. Il piano di NGC 4298 è invece inclinato di 70 gradi.

In NGC 4298 è visibile la struttura a girandola, ma non è così evidente come in altre galassie a spirale. Nel bordo di NGC 4302, la polvere nel disco si sovrappone a zone ricche di stelle. L’assorbimento dovuto alle polveri rende la galassia più scura e più rossa della sua compagna. Una grande chiazza blu sembra essere una regione gigante di formazione stellare, piuttosto recente.

Entrambe le galassie distano circa 55 milioni di anni luce. Sono visibili nella costellazione della Chioma di Berenice, nel grande ammasso della vergine di quasi 2.000 galassie. Entrambe sono state scoperte nel 1784 dall’astronomo William Herschel. Tali oggetti furono chiamati semplicemente “nebulose a spirale”, perché non era noto quanto fossero lontane. All’inizio del XX secolo, Edwin Hubble ha scoperto che le galassie sono invece altre città di stelle, molto lontane dalla nostra Via Lattea.

Una tipica galassia a spirale vede bracci che fuoriescono dal suo centro. Questi bracci brillanti sono regioni di intensa formazione stellare. Tali galassie hanno un bulbo centrale e sono circondate da un debole alone di stelle. Molte galassie a spirale hanno anche una barra che si estende dal bulbo centrale ai bracci.

La galassia di lato NGC 4302 ha un diametro di circa 87.000 anni-luce, che è circa il 60 per cento della dimensione della Via Lattea. La sua massa è di circa 110 miliardi di masse solari, circa un decimo della massa della Via Lattea.

Quella inclinata NGC 4298 ha un diametro di “soli” 45.000 anni di luce di diametro, circa un terzo delle dimensioni della Via Lattea. Con una massa di 17 miliardi di masse solari, vale meno del 2 per cento della massa della Via Lattea.

Le osservazioni di Hubble sono state prese tra il 2 gennaio e il 22 gennaio 2017 con lo strumento Wide Field Camera 3 (WFC3) in tre bande di luce visibile.